Gli articoli nascosti della Legge di Stabilità. Leggete e…. meditate!

Così, mutatis mutandis ogni qual volta si voglia valutare la qualità e i risultati di un singolo o di una collettività di persone, occorre cercare chi, di fatto, è il responsabileo l’ispiratore di un determinato comportamento e del conseguente risultato. Ebbene, senza pretendere di esaurire in poche righe un argomento così complesso, si rifletta su alcune norme della Legge di Stabilità 2014. Vi sono, sicuramente, anche note positive; tuttavia,qualcuno dovrebbe spiegare le ragioni, ammesso che ve siano, dei comm i(dell’unico articolo) di seguito elencati:
.
Comma 18: 5,5 milioni per assumere, a tempo indeterminato, 120 unità altamente qualificate per rafforzare le strutture della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei Ministeri e dell’Agenzia per la coesione territoriale.
Comma 24: 4,5 milioni per assunzioni di personale per il Corpo Forestale dello Stato (la sola Calabria ha 2,5 volte gli addetti dell’intero Canada; sulla proporzione delle relative superfici boschive, ogni commento è superfluo).
Comma 28: 2 milioni all’Istituto nazionale ricerche turistiche per rafforzare l’attività di promozione e certificazione del marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti italiani nel mondo”.
Comma 43: 6 milioni di euro a favore degli Istituti italiani per gli studi storici e filosofici (Napoli) per attività di ricerca e sviluppo delle aree del Mezzogiorno (il Ministero dello Sviluppo Economico, a proposito, a cosa serve?).
Comma 69: 340 milioni (ancora!) per la Salerno – Reggio Calabria.
Comma 77, 78 e 81: 3 milioni per il trasporto pubblico marittimo tra Messina, Reggio Calabria e Villa San Giovanni; 5,4 milioni per il trasporto marittimo veloce nello Stretto di Messina; 200 mila euro per studi di fattibilità sul miglioramento dei collegamenti tra gli insediamenti dell’area dello Stretto di Messina.
Comma 114: 2 milioni di euro per elaborare progetti di ricerca per le aree di produzione della Sicilia orientale per il reimpiego sostenibile degli scarti (scorze) della lavorazione di agrumi.
Comma 115: 3 milioni per esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto dell’Isola di Budelli.
Comma 118: 500 mila euro per rifinanziare il Fondo nazionale per le attività dei consiglieri/e di parità.
Comma 207: 126 milioni per i lavori socialmente utili della Regione Calabria (e le altre?).
Comma 267: 845 mila euro per assumere procuratori allo scopo di incrementare la costituzione di parte civile dell’Agenzia delle Entrate nei procedimenti aventi a oggetto reati tributari.
Comma 271: un milione di euro per l’attività di promozione sociale e assistenza delle Associazioni combattentistiche.
Comma 272: 3 milioni per il 70° anniversario della Resistenza.
Comma 273: 56 milioni per gli impegni del semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea.
Comma 276: 300 mila euro per il Centro autonomia e mobilità e della scuola cani guida per ciechi di Campagnano (RM).
Comma 278: 100 milioni quale contributo integrativo delle spese di funzionamento dell’Agenzia delle Entrate.
Commi 328 e 386: 300 mila euro all’orchestra “I virtuosi italiani” (VR) e un milione all’Orchestra del Mediterraneo (NA). 660 milioni di euro, la metà di quelli necessari per mantenere Iva al 21%. E non è tutto … “
Tutto questo non dovrebbe poter durare; però durerà, sempre; il sempre umano, beninteso, un secolo, due secoli …; e dopo sarà diverso, ma peggiore. Noi fummo i Gattopardi, i Leoni: chi ci sostituirà saranno gli sciacalletti, le iene; e tutti quanti, gattopardi,
sciacalli e pecore, continueremo a crederci il sale della terra” (da Il Gattopardo)
Fonte (ratio mattino)